Filoweb.it magazine: Chi copia chi?

 
Home Menu Gallery Roberto Contatti
 

Chi copia chi?

28/12/2013

Fred Vogelstein  in un libro (How Apple and Google went to WAR and Started a REVOLUTION) racconta che, quando Steve Jobs ha visto il primo smartphone Android e analizzato tutte le funzionalità del Robottino Verde abbia detto:” "Android è una copia di iOS, Rubin un cretino contro l'innovazione” e Adroid “una copia di iOS, destinata a fallire“.
A distanza di 5 anni vediamo di analizzare la situazione: se il nuovo Android Kit-Kat (nome preso dal famoso cioccolatino!) risulta un evoluzione,  iOS 7 è una rivoluzione: cambia radicalmente aspetto con nuove icone e nuovi colori abbandonando il suo vecchio “tema grafico” con quella che sembra una grafica pulita e in molti casi molto simile e vicina a quella Android ( jelly bean); nel nuovo (nuovo per gli utenti Apple) Multitasking, la somiglianza e il copia-incolla e praticamente palese, anche se quello di Androi è un reale multitasking mentre in iOS7 le applicazioni vengono “congelate” e quindi non continuano a lavorare in background.
Un’altra cosa che iOS7 ha preso in “prestito” da Android sono le notifiche: sin dalle prime versioni di Android le notifiche appaio in un menù a tendina verticale, cosa implementata nell’ ecosistema Apple solo nelle ultime versioni. Per quando riguarda le funzionalità, anche qui Google la spunta, infatti Android a differenza diiOS7 offre la possibilità di controllare le notifiche dalla tendina, di strisciare via quelle che non si desidera leggere, di espanderne alcune per visualizzare le anteprime.
Insomma a dire tutta la verità Android e iOS sono due sistemi diversi, anche se ad un profano ad un primo colpo d’occhio possono sembrare la stessa cosa, e quello che gli utenti iOS considerano uno svantaggio per gli utenti Android, invece è un vandaggio: la possibilità di personalizzare il proprio sistema al 100%.
Prendete dueo tre iPhone e metteteli vicino a confronto cosa cambia oltre che lo sfondo le cartelle e la disposizione delle icone???? Niente sono tutti uguali senza personalità! Ora prendete due o tre modelli uguali di smartphon con sistema Android e metteteli a confronto cosa cambia?? 

Per finire vi invito a dare un occhiata a quello che gira in rete riguardo iOS che ha “copiato” Android:  "Bravi possessori di iPhone. Finalmente avete un Android", recita un tweet. E ancora, "Strano, ho scaricato iOS7 e mi ritrovo Android". "E un altro: "iOS7 è meraviglioso. Congratulazioni al team di designer di Google Android!".

Adesso ritorniamo alla domanda: CHI COPIA CHI?


Chi copia chi?

Contenuti


↑ Top ↑

G+ FB TW whatsapp RSS FEED

LISTA ARTICOLI

Adesso niente panico
da HTTP a HTTPS
Più Pokemon Go e meno Office?
Hanno vinto ancora...
Per chi dice: «Ormai non mi serve più il pc, faccio tutto con lo smartphone»
I Chatbot non sono Skynet
Polarizzazione del web
We are thinking for you. So you don't have to.
Realtà virtuale e realtà aumentata.
L'importanza di un Ping
Casus Belli
Perchè la Microsoft rimonterà nel mercato dei dispositivi mobili
30 anni fa una piccola rivoluzione
Bentornato windows
Naked iOS
Il pericolo di IE
E' stato superato il test di Turing?
State of the Internet 2014 analisi del Photo Sharing
Demenze giovanili (e non) al tempo di internet
La fuga da Whatsapp
La “culona” Internet e L’NSA
Shodan è motore di ricerca più pericoloso?
Sexting: Difendiamo i minori
Il pericolo delle case Smart
8 APRILE 2014. LA FINE DI XP
ECDL SI EVOLVE, MA SERVE?
Copia personale
Chi copia chi?
Per la libertà informatica dovremmo tornare alle BBS?
(Dis)Informazione al tempo di Internet
Regressione digitale.
Wikipedia e la falsa cultura

ENTRA

 
Email
Password
 

ISCRIVITI

Il principio di questo web magazine è che ognuno può pubblicare quello che vuole. Si possono usare anche pseudonimi ma l' e-mail deve essere reale. Verrai ricontattato per verificare l'identità e la reale e-mail.
Non ci sono limitazioni ne al numero di articoli che un collaboratore può pubblicare ne censure, se non quelle dei termini di servizio e/o la violazione della privacy o dei copywrite.
Si prega inoltre ogni collaboratore di astenersi dall'usare un linguaggio scurrile o volgare quando più possibile.
Ogni utente è responsabile di ciò che pubblica ed ogni accesso viene monitorato con la registrazione della data e dell'ora di accesso e dell'IP.
Questi dati vengono conservati solo al fine di controllare e tutelare l'utente stesso e non vengono diffusi se non su richiesta delle autorità preposte.

ISCRIZIONE COME COLLABORATORE
Nome
Cognome
E-mail
Password

Accetto i Termini del servizio  e la Politica della Privacy.
N.B.: Una volta iscritti il sito memorizzerà il vostro IP e la data di di ogni accesso.

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.