Filoweb: Douglas A-1 Skyraider

 
Home Menu Gallery Roberto Contatti
 

Douglas A-1 Skyraider

Cacciabombardiere imbarcato

Origine: USA
Motori: 1 motore radiale Wright R-3350-26WB da 2839 CV
Prestazioni: Velocità massima 515 km/h. Autonomia 1448 km. Tangenza 7740 m
Armamento: 4 cannoni da 20 mm. Fino a 3.630 kg di carichi bellici comprendenti bombe, napalm, razzi
Ruolo: Appoggio, Attacco, Bombardamento , Specializzato

Descrizione: Il Douglas A-1 Skyraider era un cacciabombardiere monomotore ad ala bassa prodotto dall'azienda statunitense Douglas Aircraft Company negli anni quaranta. Realizzato poco dopo la seconda guerra mondiale venne usato intensamente in Vietnam.
Ha fatto parte dell'aviazione della United States Navy per oltre 20 anni, pur essendo una macchina con motore a pistoni. Ha partecipato a numerosi conflitti bellici, ma specialmente in Corea e Vietnam, riuscendo addirittura ad abbattere un paio di caccia MiG-17.
L'A-1 venne concepito durante la seconda guerra mondiale per soddisfare i requisiti per un bombardiere in picchiata/aerosilurante imbarcato su portaerei, monoposto a lungo raggio ad alte prestazioni, destinato a sostituire i pari ruolo di prima generazione utilizzati dalla U.S. Navy come il Curtiss SB2C Helldiver ed il Grumman TBF Avenger.
Il progetto verteva su una configurazione monoplana ad ala bassa costruita attorno al potente radiale Wright R-3350, successivamente più volte sviluppato. La sua peculiare caratteristica fu quella di adottare grandi ali dotate di sette piloni subalari per parte, garantendo al velivolo un'eccellente manovrabilità a bassa velocità e permettendo di trasportare velocemente un'enorme quantità di ordigni in un raggio d'azione, per le sue dimensioni, paragonabile a ben più pesanti aerei a getto sia subsonici che supersonici.
Il velivolo venne ottimizzato per missioni di attacco al suolo e dotato di una efficace corazzatura per evitare danni alla struttura o al suo pilota a causa del fuoco nemico da terra. Questa fu la maggior differenza con i veloci caccia a pistoni adattati a ruoli di bombardamento come i Chance Vought F4U Corsair o North American P-51 Mustang, che furono ritirati dalle forze statunitensi prima dell'inizio degli anni sessanta.
Utilizzato della U.S. Navy in Corea ed in Vietnam, l'A-1 svolse un ruolo primario nel supporto aereo per l'USAF e Không Quân Nhân Dân Việt Nam, l'aeronautica militare sudvietnamita, durante la guerra del Vietnam, acquisendo nelle missioni la meritata fama di grande incassatore, ricevendo decine di colpi e ciò nonostante continuando a volare. L'unica accortezza è stata l'applicazione di una corazzatura supplementare attorno alla cabina di pilotaggio per meglio proteggere il pilota. L'unico punto debole, come si vide dopo il 1972 (soprattutto per i sud vietnamiti) era il motore radiale, molto caldo, una vera calamita per i missili a guida IR spalleggiabili e non che iniziavano ad essere sempre più diffusi sia tra i guerriglieri Vietcong sia tra i regolari nord vietnamiti.
Lo Skyraider rimase in servizio operativo nella U.S. Navy sino ai primi anni settanta quando venne sostituito dai Douglas A-4 Skyhawk.
Il Douglas A1 Skyraider, in gergo Spad, è stato l'ultimo caccia a pistoni imbarcato della U.S. Navy. Durante il conflitto del Vietnam, gli Stati Uniti avevano in campo il meglio della produzione aeronautica dell'epoca, i velivoli impegnati erano macchine complesse dal punto di vista meccanico ed elettronico concepite per conflitti contro il Patto di Varsavia, quindi con avversari quasi allo stesso livello tecnologico e d'addestramento, con anche uso di armi nucleari. Quello che serviva effettivamente per l'appoggio tattico e le azioni antiguerriglia era un aereo semplice e robusto, con potente carico bellico, capace di orbitare sulle teste dei fanti per un periodo significativo, buon incassatore. Tale aereo era lo SPAD che, nella sua seconda giovinezza, ha volteggiato sui campi di battaglia vietnamiti avendo appeso alle ali tutta la panoplia bellica dell'arsenale statunitense, pronto ad intervenire su richiesta del personale di terra o accompagnando gli elicotteri in operazioni di elisbarco o scorta agli elicotteri preposti al recupero di piloti abbattuti (Combat Search And Rescue, CSAR).

Douglas A-1 Skyraider
Douglas A-1 Skyraider
Douglas A-1 Skyraider
Douglas A-1 Skyraider
Douglas A-1 Skyraider
Douglas A-1 Skyraider
Douglas A-1 Skyraider

Contenuti


↑ Top ↑

G+ FB TW whatsapp RSS FEED
Cerca
Parola:

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.