Filoweb: Dassault MD 454 Mystère IV

 
Home Menu Gallery Roberto Contatti
 

Dassault MD 454 Mystère IV

Caccia multiruolo

Origine: Francia
Motori: 1 turbogetto Hispano-Suiza Verdon 350 da 34,32 kN di spinta
Prestazioni: Velocità massima 1120 km/h a livello del mare, 990 km/h in quota. Autonomia 1320 km. Tangenza 13700 m
Armamento: 2 cannoni DEFA 553 calibro 30 mm. Fino a 900 kg di carico offensivo su 4 piloni
Ruolo: Caccia, Appoggio, Attacco

Descrizione: Il Dassault MD 454 Mystère IV era un monomotore a getto da caccia ad ala a freccia prodotto dall'azienda francese Dassault Aviation negli anni cinquanta.
Venne adottato, a partire dal 1954, dalle aeronautiche militari di Francia, India ed Israele; da queste ultime venne utilizzato in combattimento, rispettivamente durante le guerre Indo-Pakistane ed i conflitti arabo-israeliani della seconda metà del XX secolo.
L'MD 454 era, rispetto al precedente MD 452, un velivolo completamente nuovo: la struttura era stata irrobustita (anche in ragione dell'impiego di un nuovo e più potente propulsore), l'ala era stata rivista (l'angolo di incidenza era stato portato a 41°) al pari degli impennaggi. Inoltre tutte le superfici di controllo erano ora servoassistite.
Il Mystère IVA, si presentava quindi come un monoplano ad ala media dalla struttura interamente metallica, dotato di un singolo motore con presa d'aria frontale. L'ala era in posizione media e gli impennaggi erano di tipo cruciforme (come l'ala anche i piani di coda orizzontali erano a freccia). Il carrello d'atterraggio era di tipo triciclo anteriore; infine l'abitacolo aveva la parte posteriore metallica raccordata, tramite una venatura lungo il dorso della fusoliera, con la deriva.
I primi 50 esemplari del Mystère IVA erano dotati del turbogetto britannico Rolls-Royce Tay 250 mentre i successivi ricevettero una versione evoluta del medesimo motore, realizzata su licenza dalla francese Hispano-Suiza e denominata Verdon 350.
Il Mystère IVA era armato con due cannoni automatici DEFA 553 calibro 30 mm nella parte inferiore della sezione frontale della fusoliera. Sotto le ali era previsto l'impiego di quattro piloni ai quali era possibile agganciare fino a 900 kg di carichi offensivi; la soluzione standard due dei piloni erano destinati a trasportare serbatoi supplementari per il carburante mentre gli altri due portavano bombe oppure lanciarazzi non guidati da 68 mm realizzati dalla francese Matra.
Tutte le forze armate che ebbero in uso il Mystère ebbero occasione di impiegarlo in combattimento; in particolare i velivoli francesi e quelli israeliani si trovarono impegnati nel corso della crisi di Suez: la Heyl Ha'Avir rivendicò in questi frangenti almeno 6 vittorie contro una sola perdita.
Anche nella guerra dei sei giorni (del 1967), 35 Mystère IVA furono impiegati in numerose missioni d'attacco, e ottennero tre vittorie aeree contro una perdita. Parteciparono anche ai conflitti successivi, ma progressivamente in compiti secondari e infine nella riserva.
L'India invece impiegò l'aero prevalentemente nel conflitto del 1965 contro il Pakistan, eseguendo varie missioni di attacco al suolo e contro obiettivi strategici.

Dassault MD 454 Mystère IV
Dassault MD 454 Mystère IV

Contenuti


↑ Top ↑

G+ FB TW whatsapp RSS FEED
Cerca
Parola:

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.