Filoweb: Aeritalia G-91Y

 
Home Menu Gallery Roberto Contatti
 

Aeritalia G-91Y

cacciabombardiere

Origine: Italia
Motori: 2 turbogetto General Electric J85-13 con postbruciatore e da 12,8 a 17,7 kN di spinta ciascuno
Prestazioni: Velocità massima 0,8 Mac (1 140 km/h in quota), Autonomia 3500 km, Tangenza 12500m
Armamento: Cannoni 2 DEFA 552 da 30 mm. Bombe caduta libera: fino a 1800 kg. Razzi
Ruolo: Caccia, Appoggio, Attacco

Descrizione: L'Aeritalia G-91Y, era un cacciabombardiere bimotore a getto ed ala a freccia prodotto dall'azienda italiana Aeritalia negli anni sessanta. Derivato dalla precedente versione G.91R, ne manteneva l'aspetto generale e se ne differenziava principalmente per l'adozione di un impianto propulsivo bimotore, a differenza del primo monomotore, e del conseguente aumento prestazionale e di capacità di carico bellico.Il G-91Y venne utilizzato solamente nell'Aeronautica Militare essenzialmente nel ruolo di aereo da attacco leggero e da addestramento, restando operativo fino agli anni novanta, quando venne sostituito dal più moderno AMX.
Frutto di una revisione complessiva del progetto iniziale, agevolata dall'introduzione di più recenti sistemi costruttivi, il G-91Y era più potente del precedente R. Grazie alla sostituzione del motore Bristol Orpheus con due General Electric J85, la spinta aumentava del 63%, contro un aumento di circa il 37% del peso a vuoto.

Aeritalia G-91Y
Aeritalia G-91Y
Aeritalia G-91Y
Aeritalia G-91Y

Contenuti


↑ Top ↑

G+ FB TW whatsapp RSS FEED
Cerca
Parola:

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.