Filoweb: Chengdu J-10

 
Home Menu Gallery Roberto Contatti
 

Chengdu J-10

Caccia multiruolo

Origine: Cina
Motori: 1 turboventola Shenyang WS-10 o Ljul'ka AL-31 con spintada 89,17 kN / 89,43 kN (a secco) o 122,5 kN/ 129,4 kN (con postbruciatore)
Prestazioni: N/A
Armamento: Cannone da 23 mm. 11 punti di attacco (6 subalari e 5 sotto la fusoliera) per missili, bombe e altro.
Ruolo: Caccia, Attacco, Bombardamento

Descrizione: Il Chengdu J-10 è un caccia multiruolo di quarta generazione e mezza prodotto dall'azienda cinese Chengdu Aircraft Industry Corporation.
Il caccia appartiene alla classe dell’F-16 Falcon ed esternamente ricorda il progetto israeliano LAVI abbandonato nel 1987: questa somiglianza ha fatto ipotizzare che gli israeliani avessero ceduto il progetto ai cinesi, circostanza ufficialmente smentita dagli uni e dagli altri.
Una serie di elementi, in ogni caso, lasciano ritenere che effettivamente il programma J-10 abbia beneficiato di trasferimenti di tecnologia provenienti dal programma israeliano LAVI e da quello russo MIG 1.44.
Il governo cinese è molto restio a rilasciare informazioni tecniche sul J-10, e buona parte dei dati sulle sue caratteristiche e prestazioni non sono ufficialmente confermati e sono frutto di stime e indiscrezioni.
La motorizzazione è affidata a un turbofan di progettazione russa, il Saturn AL-31FN che spinge i caccia della famiglia SU-27 Flanker. E’ stato sviluppato anche un motore di progettazione nazionale, designato WS-10, che non ha fornito, almeno sino a questo momento, risultati soddisfacenti: è meno potente dell’AL-31FN, più lento nella risposta e meno affidabile.
Il sistema di controllo del volo è di tipo FBW e il cockpit è di concezione moderna, con HUD e schermi multifunzione.
Il J-10 è un aereo che si colloca in una fascia nella quale ha ben pochi rivali: è un caccia medio-leggero ad alte prestazioni, monomotore, con formula canard.
La scelta monomotore è sinonimo di economicità e pesi contenuti (e in aviazione il peso si traduce inevitabilmente in costi) e la formula canard assicura prestazioni eccellenti nel dogfight.
Le alternative sul mercato sono ben poche: l’F-16 è monomotore, ma non è canard e non si può certo considerare un caccia di nuova generazione; l’F-35 non è ancora in produzione, è un velivolo di tutt’altra categoria (e costi) ed è più orientato all’attacco al suolo che al combattimento aereo; resta solo il Gripen, che però è un caccia molto più leggero e quindi con prestazioni – in termini di raggio d’azione e carico bellico – più modeste.
Osservando attentamente il J-10, si nota che il caccia è frutto di un compromesso tra le specifiche volute dalle forze aeree cinesi, il contributo tecnologico acquisito dall’estero (Israele e Russia) e le effettive capacità tecnologiche dell’industria cinese: l’accoppiamento tra la presa d’aria centrale e la fusoliera, ad esempio, è decisamente “rozzo” rispetto a quello che si può apprezzare su un F-16 o su un Typhoon; il caccia non sembra concedere nulla alla moderna esigenza di ridurre la superficie radar equivalente.

Chengdu J-10
Chengdu J-10
Chengdu J-10

Contenuti


↑ Top ↑

G+ FB TW whatsapp RSS FEED
Cerca
Parola:

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.