Filoweb: FMA IA-58 Pucará

 
Home Menu Gallery Roberto Contatti
 

FMA IA-58 Pucará

Aereo da attacco al suolo

Origine: Argentina
Motori: 2 turboelica Turbomeca Astazou XVIG con 24 kN di spinta ciascuno
Prestazioni: Velocità massima 0,45 Ma (500 km/h in quota). Autonomia 3220 km. Raggio di azione 3710 km. Tangenza 10000 m
Armamento: 4 mitragliatrici FN M2-20 da 7,62 mm,2 cannoni HS.804 da 20 mm. Bombe caduta libera: Mk 81, Mk 82. Razzi. Napalm.
Ruolo: Appoggio, Attacco, Contro Guerriglia, Antinave

Descrizione: L'FMA IA-58 Pucará è un bimotore ad ala bassa da attacco al suolo leggero e con compiti controguerriglia prodotto dall'azienda argentina Fábrica Militar de Aviones (FMA) negli anni settanta e ottanta.
Le necessità dell'aviazione argentina erano quelle di sopprimere il nemico con la strapotenza di fuoco, senza la necessità di sofisticate armi elettroniche.
Il Pucará è un aereo snello ed armonioso: con 500 km/h di velocità, due uomini di equipaggio, due motori a turboelica ed un armamento di quattro mitragliatrici e due cannoni, sembra a tutti gli effetti simile agli aerei da caccia pesante della seconda guerra mondiale, anche se rinuncia alle missioni di scorta e intercettazione per dedicarsi all'attacco al suolo, con oltre 1.600 kg di carichi trasportabili sotto le ali e la fusoliera.
In verità la macchina sarebbe potenzialmente adatta per la scorta elicotteri, come anche per quella delle macchine da trasporto ad ala fissa, avendo una lunga autonomia e un'eccellente progettazione per impieghi simili. Allo stesso tempo, è più che adeguata alla caccia e all'intercettazione di questi mezzi, che quando sono in volo a bassa quota sono tutt'altro che banali da intercettare. Le dimensioni della macchina, condizionate da requisiti non di facile soluzione, sono risultate tuttavia molto più grandi di quanto sarebbe stato desiderabile per rendere la macchina meno visibile e quindi vulnerabile.
Le doti STOL sono molto curate, grazie all'esigenza di operare da piste corte e semipreparate. Il carrello d'atterraggio è triciclo anteriore, con i ruotino sterzabile che rientra nel muso, davanti al pilota; gli elementi principali invece, chiaramente per ridurre la pressione sul terreno, hanno l'insolita caratteristica di essere con doppia ruota, con molle di acciaio e lunga escursione, come ad esempio nei Junkers Ju 88 tedeschi. Essi rientrano nella gondola motore dell'ala.
Per quanto riguarda l'armamento, i cannoni Hispano-Suiza e le mitragliatrici FN-Browning sono effettivamente basati sul miglioramento di sistemi nati durante il periodo bellico o addirittura prima. L'armamento di caduta ha un rinnovo notevole soprattutto per l'applicazione dei MER (agganci multipli) e la presenza di efficaci razzi aria-terra francesi o americani.
Un carico tipico comprende 4 lanciarazzi con 72-76 razzi classe 70 mm, 6 bombe da 50/100/110/125 kg e le munizioni interne, 3 000 colpi per mitragliatrice da 7,62 mm e 560 per i cannoni da 20 mm, o talvolta 280 colpi per cannoni da 30 mm, quando sono presenti 2 DEFA 553 francesi. Le armi sono sistemate nel muso, con le bocche da fuoco nella parte anteriore-inferiore, e le munizioni sotto l'abitacolo, appena avanti ai serbatoi. Il volume di fuoco complessivo raggiunge i 5000-6000 proiettili al minuto.
Il battesimo del fuoco del Pucará ebbe luogo nel 1982, quando venne impiegato al tempo della Guerra delle Falkland.
Il Pucará, molto maneggevole, venne impiegato soprattutto contro bersagli a terra, riuscendo ad operare anche con cattive condizioni di tempo, ma venne mandato anche all'attacco di bersagli navali e soprattutto si assicurò l'unica vittoria argentina in combattimento aereo, contro un elicottero Westland Scout. Alcune macchine vennero messe fuori uso, ma non distrutte, e assieme alle superstiti vennero catturate dagli inglesi.

FMA IA-58 Pucará
FMA IA-58 Pucará

Contenuti


↑ Top ↑

G+ FB TW whatsapp RSS FEED
Cerca
Parola:

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.