Filoweb: Atlas Cheetah

 
Home Menu Gallery Roberto Contatti
 

Atlas Cheetah

Caccia multiruolo

Origine: Sud Africa
Motori: 1 turbogetto Snecma Atar 9K50C-11 con postbruciatore e fino a 71 kN di spinta
Prestazioni: Velocità massima 2,1 Ma (2350 km/h in quota). Velocità di salita 233 m/s. Autonomia 2600 km. Raggio di azione 1000 km. Tangenza 17000 m
Armamento: 2 cannoni DEFA 552 da 30 mm. Bombe fino a 8 800 lb. Missili aria aria: Python-3, R-Darter, U-Darter, R530. Razzi: SNEB da 68 mm
Ruolo: Caccia, Appoggio, Attacco, Bombardamento

Descrizione: Il Cheetah è un caccia, progettato e costruito dall'azienda aeronautica sudafricana Atlas Aircraft Corporation (diventata successivamente Denel Aviation), sviluppato dal famoso Dassault Mirage III per aggirare l'embargo imposto al paese africano dalle Nazioni Unite nel 1977. È caratterizzato, come l'aereo francese, dall'ala a delta, ma con l'aggiunta delle alette canard posizionate sulle prese d'aria. Inoltre fa largo uso di avionica e tecnologia israeliana simile a quella impiegata per il velivolo israeliano IAI Kfir.
Il "programma Cheetah" fu avviato dalla Atlas Aircraft Corporation in seguito all'embargo imposto al Sudafrica dalle Nazioni Unite nel 1977. L'azienda africana fu incaricata dalla Suid-Afrikaanse Lugmag per sviluppare un velivolo da caccia capace di rispondere alle nuove minacce nemiche che i moderni scenari bellici offrivano, come ad esempio i sofisticati caccia sovietici Mikoyan-Gurevich MiG-23 forniti alla vicina Angola, Paese in guerra con i sudafricani per motivi di confini nazionali.
Poiché era stato vietato al Sudafrica la vendita di materiale bellico e di nuovi aerei, lo stato sudafricano capì che l'unica strada da percorrere era quella di aggiornare i propri mezzi in servizio.
I lavori furono eseguiti dalla Atlas Aircraft Corporation, successivamente diventata Atlas Aviation e infine Denel Aviation, avvalendosi di tecnici della Israeli Aircraft Industries (IAI), i quali avevano acquisito notevoli competenze tecnologiche lavorando sul proprio velivolo da combattimento IAI Lavi.
Il prototipo del Cheetah volò il 16 luglio 1986 e subito dopo venne consegnato alla forza aerea, che lo dichiarò operativo nel 1987.

Atlas Cheetah
Atlas Cheetah
Atlas Cheetah

Contenuti


↑ Top ↑

G+ FB TW whatsapp RSS FEED
Cerca
Parola:

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.