FILOWEB.IT: Rovereto (tn)

 
Home Menu Gallery Roberto Contatti
 
Rovereto (tn)

A Rovereto per riscoprire la I° guerra mondiale

Oltre al Mart la bellissima cittadina di Rovereto ospita un interessante museo sulla I° Guerra Mondiale.

All'interno del quattrocentesco castello di Rovereto è presente un esposizione permanente sulla prima guerra mondiale.
La visita al museo dura circa due ore e risulta interessante anche per la suddivisione in stanze tematiche che offrono una bella occasione per riscoprire una parte della nostra storia di cui si parla poco.
Nella prima sala viene presentata e raccontata la grande trasformazione della guerra e delle armi da Napoleone I alla Grande Guerra; La sala "Il Risorgimento in salotto" si ffronta il racconto del  Risorgimento Italiano attraverso ceramiche, quadri e oggetti che celebrano gli episodi militari e i personaggi che hanno portato all'unificazione italiana.
La terza sala introduce il tema della Prima guerra mondiale e illustra le ragioni per cui il conflitto 1914-1918 fu chiamato “Grande Guerra”: lo sforzo industriale, la mobilitazione di milioni di uomini e di donne al fronte, nelle fabbriche, nelle campagne e nell'assistenza,  lo sviluppo dell'aviazione e i nuovi mezzi di comunicazione, la rivoluzione della propaganda, la violenza sulle popolazioni civili, l'invenzione di nuove terribili armi, i massacri e i genocidi, fino al lutto per i milioni di morti. 
Interessante è la sala è dedicata alla “guerra parallela”, combattuta attraverso la propaganda militare e civile. Un vasto assortimento di materiali a stampa – volantini, giornali, cartoline – documenta il grande sforzo della propaganda finalizzato a sostenere il morale dei propri soldati e abbattere quello delle truppe nemiche, neutralizzare le spinte pacifiste e convincere i civili a sostenere i costi della guerra.
Nella sala è esposto anche un raro esemplare di una macchina a raggi X e materiali sanitari italiani ed austro-ungarici. 
Nel cortile che porta al'esposizione sono presenti numerosi mezzi militare dell'epoca, dai cannoni ai fari per illuminare il cielo.
Anche la location del castello di Rovereto è bella e nel corso del percorso si entra nei torrioni e si cammina sulle mura da dove è possibile, nelle giorante terse, ammirare le montagne ed il paese.
Il museo risutla imperdibile per tutti coloro che sono appassionati di storia.
Il prezzo del biglietto (7,00 €) risulta relativamente basso in rapporto alla quantità di materiale disponibile ed all'interesse che la mostra offre.

13/6/2014

Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn) Rovereto (tn)

Contenuti


↑ Top ↑

G+ FB TW whatsapp

Luoghi

Museo Gianni Caproni
La perla del lago di Garda
Granducato di Montepagano
Una bellissima piccola cascata
Ferrara: da cittadella medioevale a opera rinascimentale
Spello è un incanto una cartolina
Bolca
LE SALSE DI NIRANO
Il Vittoriale degli Italiani
Un'altra piccola Venezia
Oltre al ponte la Grappa
Non solo la città degli scacchi
Lago della ninfa
Un polmone verde alle porte di Verona
il paese dai muri dipinti
SOAVE: Dal Vino alla storia
Da Vignola a Marano : Il percorso Natura
Il Parco Giardino Sigurtà
Il Parco dei Sassi di Roccamalatina
Il ponte naturale più grande d'europa
A Rovereto per riscoprire la I° guerra mondiale
IL Forte Wohlgemuth
LA città murata medioevale
Parco delle Cascate di Molina
IL PORTICO DI San Luca
Il Lago di Loppio
Il santuario incastonato nella Roccia
Da borghetto lungo il mincio
Il Parco Bucci

ENTRA

Perchè

Nelle giornate di sole, anche invernali, è difficile rinunciare ad una scampagnata ma se si ha una giornata libera e non sapete dove andare o non si vuole spendere molto? Questa sezione del sito vuole offrire all'internauta la possibilità di condividere luoighi e/o esperienze. Chiunque può partecipare iscrivendosi ed inserendo un luogo, un posto, un monumento, un itinerario che vale la pena visitare.

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.