Filoweb.it magazine: Bentornato windows

 
Home Menu Gallery Roberto Contatti
 

Bentornato windows

13/7/2015

Per Terry Myerson, responsabile dei sistemi operative Microsoft, windows 10 sarà il miglior sistema operativo di sempre.
In effetti ,quello che Microsoft ha presentato a San Francisco alla fine di settembre, è uno dei più ambiziosi progetti della casa di Redmond: Creare una piattaforma unica che possa andare bene per tutti i dispositivi, dai PC ai smartphone e tablet.
Per gli utenti Pc la cosa più interessante è sicuramente il ritorno del tasto START, la cui scomparsa aveva tanto fatto infuriare gli utenti di Windows8.
Il menù start di windows10 è un evoluzione dei precedenti: prima di tutto potrà essere completamente personalizzato e questo,  non solo nei contenuti, ma anche nelle dimensioni e nelle applicazioni Modern in esso contenute; sempre il menù start fonda, finalmente, i due mondi di windows: quello dei programmi tradizionali con vista a menu e quello delle app accessibili attraverso le mattonelle animate; con un solo clic si ha la possibilità di  accedere alle funzioni e ai file più utilizzati. Per finire include un nuovo spazio da personalizzare con le app, i programmi, i contatti ed i siti web preferiti.
Un’altra innovazione ( per gli utenti Microsoft) è la presenza di desktop virtuali.
Chi usa altri sistemi ( Linux) sa già di cosa stiamo parlando:  questa tecnica permette di simulare la presenza di più desktops indipendenti in modo da avere teoricamente sempre una schermata più o meno libera a disposizione;come avere diversi monitor in uno solo.
Un altro passo indietro, se così vogliamo chiamarlo, è il ritorno alle finestre: le app adesso  possono essere aperte nello stesso formato dei programmi desktop. ( si possono  ridimensionare e spostare, hanno una barra di comandi che consente di ingrandire, ridurre a icona e chiudere l'app con un clic come tutte i programmi desk).
C’è poi il tasto Task view, che permette di vedere tutti  i task e file aperti, per poter passare velocemente da uno all’altro.
Confrontandolo con il suo predecessore (windows8) un’altra delle differenze è la scomparsa delle barre laterali, che tanto davano fastidio agli utenti e che, a volte, si aprivano per sbaglio, come pure la tanto odiata schermata metro.
Da un punto di vista tecnico il sistema risulta molto veloce anche su computer che hanno solamente 2Gb di memoria.
A conti fatti il nuovo sistema microsoft sembra, finalmente, essere qualcosa di innovativo che, si spera, farà smettere di rimpiangere il glorioso windows Xp. Purtroppo prima di vederlo dovremmo aspettare il 2015 e non sappiamo bene quando, visto che non abbiamo ancora date certe per il rilascio.
Il mio consiglio, a chi ha in mente di cambiare computer e di rimanere su un sistema microsoft, è di aspettare l’uscita dei computer che montano già il nuovo windows10 di serie, visto che ultimamente si trovano (nella grande distribuzione) solo computer con window8 e difficilmente con windows7

Bentornato windows

Contenuti


↑ Top ↑

G+ FB TW whatsapp RSS FEED

LISTA ARTICOLI

Adesso niente panico
da HTTP a HTTPS
Più Pokemon Go e meno Office?
Hanno vinto ancora...
Per chi dice: «Ormai non mi serve più il pc, faccio tutto con lo smartphone»
I Chatbot non sono Skynet
Polarizzazione del web
We are thinking for you. So you don't have to.
Realtà virtuale e realtà aumentata.
L'importanza di un Ping
Casus Belli
Perchè la Microsoft rimonterà nel mercato dei dispositivi mobili
30 anni fa una piccola rivoluzione
Bentornato windows
Naked iOS
Il pericolo di IE
E' stato superato il test di Turing?
State of the Internet 2014 analisi del Photo Sharing
Demenze giovanili (e non) al tempo di internet
La fuga da Whatsapp
La “culona” Internet e L’NSA
Shodan è motore di ricerca più pericoloso?
Sexting: Difendiamo i minori
Il pericolo delle case Smart
8 APRILE 2014. LA FINE DI XP
ECDL SI EVOLVE, MA SERVE?
Copia personale
Chi copia chi?
Per la libertà informatica dovremmo tornare alle BBS?
(Dis)Informazione al tempo di Internet
Regressione digitale.
Wikipedia e la falsa cultura

ENTRA

 
Email
Password
 

ISCRIVITI

Il principio di questo web magazine è che ognuno può pubblicare quello che vuole. Si possono usare anche pseudonimi ma l' e-mail deve essere reale. Verrai ricontattato per verificare l'identità e la reale e-mail.
Non ci sono limitazioni ne al numero di articoli che un collaboratore può pubblicare ne censure, se non quelle dei termini di servizio e/o la violazione della privacy o dei copywrite.
Si prega inoltre ogni collaboratore di astenersi dall'usare un linguaggio scurrile o volgare quando più possibile.
Ogni utente è responsabile di ciò che pubblica ed ogni accesso viene monitorato con la registrazione della data e dell'ora di accesso e dell'IP.
Questi dati vengono conservati solo al fine di controllare e tutelare l'utente stesso e non vengono diffusi se non su richiesta delle autorità preposte.

ISCRIZIONE COME COLLABORATORE
Nome
Cognome
E-mail
Password

Accetto i Termini del servizio  e la Politica della Privacy.
N.B.: Una volta iscritti il sito memorizzerà il vostro IP e la data di di ogni accesso.

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.