Filoweb.it
By Filippo Brunelli


FB TW Pinterest whatsapp RSS FEED News letter

  ► Ricette

PRIMO PIATTO
Crespelle-di-Zucchine-e-Gamberetti-in-salsa-di-Parmigiano Crespelle di Zucchine e Gamberetti in salsa di Parmigiano
Prima di tutto sbattere le uova e mescolarle insieme con una frusta a mano, aggiungere lentamente farina e latte e  continuare a mescolare con la frusta fino a creare un impasto liscio e senza grumi. 
Scaldare una padella antiaderente con un pezzettino di burro distribuendolo bene il burro su tutto il piatto della padella, quando è sciolto bene versare piano piano un po di impasto (1/2 mestolo circa) e cuocere da entrambi i lati.
Mettere quindi da parte in un piatto e preparare il ripieno.

Tagliare le zucchine piccoline, e cuocerle per 2,3 minuti con sale e olio in modo da togliergli l’acqua, Rimuoverle e metterle da parte. Nella stessa padella cuocere i gamberi  sempre con sale e olio, quindi tagliarli a pezzettini e metterli da parte con le zucchine.

Creare la crema di parmigiano: mettere  ½ cucchiaio di farina in un pentolino e aggiungere latte lentamente fino a togliere i grumi (1 bicchiere circa), aggiungere sale e cuocere,  quando cotto aggiungere il parmigiano (abbondante)  e mescolare fino a quando non diventa una crema omogenea.
Aggiungere le zucchine ed i gamberi alla crema e riempire le crespelle, quindi chiuderle.
Scaldarle in forno ( o nel forno a microonde ) e servire calde, se si vuole ricoperte di burro fuso

PRIMO PIATTO
Spaghetti-crema-di-noci-e-speck Spaghetti crema di noci e speck
Scaldare l'acqua per la pasta e mettere a cuocere gli spaghetti.
Mentre si cuoce la pasta rosolare le fette di speck in una padella senza olio (lo speck lascerà uscire il suo grasso).
Quando le fette saranno croccanti rimuoverle dalla padella e tagliarle a fettine. Nella stessa padella aggiungere un filo d'olio e rosolare uno spicchio d'aglio con le noci. Aggiungere quindi la panna, il parmigiano, mescolare bene in modo che si sciolga il parmigiano. Una volta sciolto il parmigiano rimuovere l'aglio ed aggiungere un pò d'acqua di cottura.
Con un frullatore ad immersione mescolare il tutto finchè le noci non saranno completamente tritate e non si avrà una crema morbida.
A questo punto gli spaghetti dovrebbero essere pronti, scolarli e metterli nella padella con la crema di noci, mescolarli ed in fine aggiungere lo speck croccante.
Guarnire con qualche noce lasciata intera e servire caldo



SECONDO PIATTO
Scaloppine-all-arancia-e-aceto-balsamico Scaloppine all'arancia e aceto balsamico
Le scaloppine all'arancia e aceto balsamico sono un secondo piatto sfizioso e veloce, bastano 10 minuti per prepararlo, che vi permetterà di fare bella figura quando vi capitano ospiti all’improvviso
Spremere l'arancia; dalla buccia ricavare delle piccole striscioline (stando attenti a togliere la parte bianca) che serviranno per guarnire il piatto.
Salare le fettine di maiale, infarinarle e farle cuocere nel burro a fuoco alto su entrambi i lati.
Quando inizia la cottura e a dorarsi l'infarinatura aggiungere il succo dell'arancia, lasciandolo sfumare e girando le fettine in modo che entrambi i lati ne siano intinti.
Dopo qualche istante aggiungere i 3 cucchiai di crema di aceto balsamico e cuocere ancora per qualche minuto fino a far addensare il succo con la crema.
Impiattare guarnendo con le fettine d'arancia

FINGERFOOD
Mozzarelle-in-carrozza Mozzarelle in carrozza
Rompere le uova in una ciotola e aggiungere il latte ed il sale, quindi sbattere il composto.
Prendere le fette di pancarrè e tagliare la crosta intorno al bordo.
Tagliare la mozzarella e ricavarne delle fettine da disporre tra due fette di pane. 
ATTENZIONE: la mozzarella non deve sbordare!
In un'altra ciotola versare la farina ed il pangrattato.
Prendere le fette di Pancarrè e passateli prima nella farina e pane e poi nel composto latte e uova, quindi premere bene i bordi in modo che si chiudano.
Mettere sul fuoco una padella ampia con abbondante olio di semi di arachide (importante usare l’olio di semi di arachide perché ha un punto di fumo più alto).
Quando l'olio ha raggiunto i 170°-180° immergervi le mozzarelle in carrozza una alla volta e farli dorare in modo uniforme su entrambi i lati.
Quando sono pronti scolarli e asciugarli con della carta
Servire caldi.

DOLCE
Raviole-di-San-Giuseppe-con-la-marmellata Raviole di San Giuseppe con la marmellata
Le raviole bolognesi sono dei dolcetti tipici della città di Bologna che un tempo venivano preparati il 19 marzo in occasione della festa del papà e per questo sono anche chiamate raviole di San Giuseppe. Si tratta di ravioli di pasta frolla ripieni di mostarda bolognese, ma si possono anche riempire con la marmellata o la nutella (anche se a questo punto qualche amico bolognese sta sicuramente inorridendo!)
Il procedimento è sempllice: si impasta la farina, lo zucchero, il lievito, il sale e il burro fino ad ottenere un composto morbido, quindi aggiungere le due uova e lavorare fino ad ottenere una superficie liscia e senza grumi.
Tirare la pasta così ottenuta su di un piano infarinato ed ottenere una sfoglia di circa 3-4 mm e con un bicchiere o altro tagliare dei dischi.
Mettere dentro ogni disco la marmellata (senza esagerare per evitare che fuoriesca in cottura) e quindi chiudere i dischi in modo da ottenere delle mezzelune fissandone bene i bordi.
Disporre le mezzelune in una teglia con la carta forno, spennellare con il latte e ricoprirle con una leggera spolverata di zucchero.
Mettere in forno a 180° per circa 20 minuti stando attenti che non si dorino troppo.



DOLCE
Churros Churros
Uno dei ricordi più dolci che ho della spagna sono sicuramente i buonissimi churros, accompagnati da una tazza di cioccolata.
La preparazione di questi dolci è semplicissima:
Si porta ad ebollizione l'acqua con lo zucchero e il sale. 
Quando l'acqua bolle versare la farina a pioggia e mescolare fino a formare una pasta compatta, spessa e soprattutto senza grumi. 
Scaldare l’olio in una padella dai bordi per friggere alti e mettete il composto in una sac-a-poche meglio se con tappo rigato.
Tagliate dei cilindri lunghi circa 15-20 cm e metterli nell'olio caldo.
Quando sono dorati tirarli fuori, asciugarli e coprirli di zucchero.
Servirli caldi, meglio se accompagnati da una bella cioccolata

← Back
Foward →
FB TW Pinterest whatsapp RSS FEED News letter

filoweb.it è il sito personale di Filippo Brunelli
(c) 2017 Filippo Brunelli
Le immagini ed i testi contenuti nel sito filoweb.it sono di proprietà di Filippo Brunelli salvo diversamente indicato.
L'uso delle immagini e del testo è gratuito per uso personale ed è subbordinato alla citazione della fonte.
Brunelli Filippo declina ogni responsabilità per l'uso che viene fatto delle informazioni presenti nel sito filoweb.it.